sabato 12 ottobre 2019

Vaticano 2019 - “90° Anniversario Istituzione Stato del Vaticano”



La Città del Vaticano (ufficialmente Stato della Città del Vaticano - Status Civitatis Vaticanæ, comunemente chiamata anche semplicemente Vaticano, o per antonomasia San Pietro, o imprecisamente Santa Sede) è uno stato senza sbocco al mare dell'Europa occidentale. È il più piccolo Stato sovrano del mondo sia per popolazione (605 abitanti) sia per estensione territoriale (0,44 km²). Lo Stato è al terzo posto nel mondo per densità di popolazione. La città-stato venne creata l'11 febbraio 1929 a seguito della firma dei Patti Lateranensi tra Benito Mussolini e Pietro Gasparri, rispettivamente i rappresentanti del Regno d'Italia e della Santa Sede. La Città del Vaticano è un'enclave nel territorio della Repubblica Italiana inserita nel tessuto urbano della città di Roma. Nello stato vige un regime di monarchia assoluta teocratica ierocratica elettiva di tipo patrimoniale, con a capo il Sommo pontefice della Chiesa cattolica. La lingua ufficiale è l'italiano, mentre il latino è la lingua ufficiale della Santa Sede. Lo Stato della Città del Vaticano batte moneta propria, ma, per effetto dell'unione doganale e monetaria con l'Italia, adotta l'euro, che negli otto tagli delle monete metalliche riportano nella faccia nazionale l'effigie del papa regnante, ovvero soggetti vaticani, ed emette propri francobolli, utilizzabili per il servizio postale verso tutto il mondo (ma ovviamente solo con spedizione dalle Poste Vaticane). Importanti le serie commemorative delle monete e dei francobolli molto ricercate dai numismatici e dai filatelici di tutto il mondo.



Nome della Moneta
“90° Anniversario Istituzione Stato del Vaticano”
Descrizione Moneta
Al centro della moneta è raffigurato il profilo di Papa Pio XI e sullo sfondo il palazzo del Laterano. A semicerchio da sinistra verso destra la scritta "STATO DELLA CITTA' DEL VATICANO"; in basso al centro gli anni "1929" "2019" e il nome dell'autore Daniela Fusco "FUSCO" (incisore: Maria Angela Cassol); in basso a destra il segno di zecca "R". Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea. E’ inclusa in un Folder FDC, in un Cofanetto FS e in Busta filatelico-numismatica. L’11 febbraio 1929, nel Salone d’onore del Palazzo del Laterano, durante il Pontificato di papa Pio XI, venivano firmati i «Patti Lateranensi», stipulati tra la Santa Sede e l’Italia, con i quali per la prima volta dall’Unità d’Italia furono stabilite regolari relazioni bilaterali tra Italia e Santa Sede. Veniva dunque riconosciuta l’indipendenza e la sovranità della Santa Sede, e allo stesso tempo formalmente fondato lo Stato della Città del Vaticano.
Data di emissione
Emessa il 7 maggio 2019 per commemorare il 90° anniversario dell'Istituzione dello Stato del Vaticano.
Contorno
Sei stelle a 5 punte e sei 2 in incuso su sfondo rigato. I 2 sono orientati alternativamente dal basso in alto e viceversa.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Roma (R)
Tiratura
84.000



Francia 2019 - “60° Anniversario di Asterix”



Asterix (nell'originale francese Astérix o Astérix le Gaulois) è una serie a fumetti francese incentrata sull'omonimo personaggio, di genere umoristico/ avventuroso creata da René Goscinny (testi) e Albert Uderzo (disegni) e pubblicata a partire dal 1959 sulla rivista Pilote e successivamente pubblicata in trentasette volumi e, tradotta in oltre un centinaio di paesi, ha venduto oltre 200 milioni di copie. La prima striscia di Asterix fece la sua apparizione nel 1959 quando in Francia era ancora vivo il ricordo dell'invasione nazista, venendo pubblicata pochi mesi dopo l'elezione di Charles de Gaulle a Presidente della Repubblica. La tenace opposizione del villaggio gallico all'invasore romano poteva facilmente ricordare la resistenza di una parte dei francesi all'occupazione tedesca. La serie a fumetti ha avuto trasposizioni cinematografiche con una lunga serie di lungometraggi a cartoni animati e quattro film live action, e ha ispirato un vasto merchandising. Nel 1989 è stato inaugurato a Plailly, vicino a Parigi, un parco divertimenti dedicato ai personaggi, il Parc Astérix, che contende il secondo posto tra i più visitati del paese a Futuroscope e Le Puy du Fou (tratto da Wikipedia).



Nome della Moneta
“60° Anniversario di Asterix”
Descrizione Moneta
Al centro della moneta il volto verso destra di Asterix con il suo famoso elmo alato; in alto ad arco la scritta "ASTERIX" e la sigla “RF” (Republique Francaise); in basso ad arco la scritta "LX ANS MMXIX" (60 ANNI 2019), il millesimo di conio, la cornucopia, simbolo della Zecca di Parigi, e il simbolo del direttore di zecca Yves Sampo (un pentagono con AGMP - Atelier de Gravure de la Monnaie de Paris et Pessac - e le sue iniziali YS). Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea. Autore: Albert Uderzo.
Data di emissione
E’ inclusa in tre Coincard FDC e in Cofanetto FS. Emessa il 7 giugno 2019 per commemorare il 60° anniversario di Asterix.
Contorno
Finemente zigrinato con il motivo “2” in incuso, seguito da due stelle a cinque punte, ripetuto sei volte alternativamente dal basso in alto e viceversa.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Parigi
Tiratura
310.000 (100.000 * 3 Coincard FDC+ 10.000 in Cofanetto FS)

 


Sito di Asterix ed i suoi amici


giovedì 10 ottobre 2019

Vaticano 2011 - “XXVI Giornata mondiale della gioventù”



La XXVI Giornata mondiale della gioventù, ossia la 26ª edizione dell'incontro internazionale dei giovani cattolici, si è tenuta dal 16 al 21 agosto 2011 a Madrid. Il tema dell'incontro è stato "Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede" (Col 2,7). Per la seconda volta il raduno è stato ospitato in Spagna: nel 1989 la IV GMG fu celebrata a Santiago de Compostela. È stata l'ultima edizione che ha visto la partecipazione di papa Benedetto XVI, che rinunciò all'ufficio di romano pontefice il 28 febbraio 2013. La sede della XXVI Giornata mondiale della gioventù è stata ufficializzata da papa Benedetto XVI il 20 luglio 2008, durante la celebrazione di chiusura della Giornata mondiale della gioventù 2008 di Sydney con queste parole: «Vi ringrazio tutti per aver partecipato alla Giornata mondiale della gioventù del 2008 qui a Sydney, e spero di vedervi fra tre anni. La Giornata mondiale della gioventù del 2011 avrà luogo a Madrid, in Spagna. Fino a quel momento, preghiamo gli uni gli altri e diamo una lieta testimonianza di Cristo. Dio vi benedica!». La veglia e la messa finale si sono svolte all'aeroporto militare Cuatro Vientos, a sud della capitale (tratto da Wikipedia).



Nome della Moneta
“XXVI Giornata mondiale della gioventù”
Descrizione Moneta
La parte interna presenta alcuni giovani e bandiere; intorno le scritte “XXVI” “G.M.G.” “CITTA’ DEL VATICANO”. A sinistra il millesimo di conio “2011” e il segno di zecca “R”; a destra le iniziali dell’incisore Maria Carmela Colaneri “M.C.C. INC”; in alto il logo della manifestazione; in basso il nome dello scultore Orietta rossi “O.ROSSI”. Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea. E’ inclusa in un Folder FDC e in Busta filatelico-numismatica.
Data di emissione
Emessa il 18 ottobre 2011 per commemorare la XXVI giornata mondiale della gioventù.
Contorno
Sei stelle a 5 punte e sei 2 in incuso su sfondo rigato. I 2 sono orientati alternativamente dal basso in alto e viceversa.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Roma (R)
Tiratura
115.000



mercoledì 5 giugno 2019

Belgio 2019 - “25° Anniversario Istituto Monetario Europeo”



L'Unione economica e monetaria (UEM) dell'Unione europea è stata sancita con il Trattato di Maastricht, che, attraverso tre successive fasi, concluse un lungo processo di diplomazia il cui esito è più notoriamente rappresentato dal conio e adozione di una moneta unica europea, l'euro, in sostituzione delle rispettive valute nazionali da parte dei 19 paesi membri (Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna), con una politica monetaria comune sotto il controllo della Banca Centrale Europea (BCE), dando vita alla cosiddetta eurozona. Le politiche economiche di ciascuno stato sono coordinate tra loro attraverso l'Unione, perciò rimangono ancora prerogative degli stati che però accettano una limitazione posta dal Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea (TFUE). 



Nome della Moneta
“25° Anniversario Istituto Monetario Europeo”
Descrizione Moneta
A destra il ritratto di Alexandre Lamfalussy (vedi immagine), primo presidente dell’IME, al di sotto del quale è riportato il suo nome, il segno “BE", che identifica il Belgio, e l'anno di emissione "2019"; a destra di questo le iniziali dell'autore Luc Luycx "LL". A sinistra, dall'alto verso il basso, l'anno "1994", che fa riferimento alla data della creazione dell’Istituto, la scritta "EMI" e diverse monete, l’una sull'altra, con le iscrizioni "€" "ECU" e "BEF" (franco belga). Il disegno simboleggia il passaggio dalle monete nazionali alla moneta unica europea, l’euro, poiché l’obiettivo principale dell’IME era istituire il Sistema europeo di banche centrali, comprese la BCE e la nuova moneta. Lungo il bordo del tondo interno a sinistra la scritta "European Monetary Institute", lo stemma del comune di Herzele, segno del direttore di zecca del Belgio Ingrid van Herzele, e il caduceo, simbolo della zecca di Utrecht. Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea. E’ inclusa in una Coincard FDC e in un Cofanetto FS.
Data di emissione
Emessa il 9 maggio 2019 per commemorare il 25º anniversario dell'Istituto Monetario Europeo.
Contorno
Finemente zigrinato con il motivo “2” in incuso, seguito da due stelle a cinque punte, ripetuto sei volte alternativamente dal basso in alto e viceversa.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Utrecht
Tiratura
155.000

Link Sistema Monetario Europeo

martedì 4 giugno 2019

Slovacchia 2019 - “100° Anniversario morte Milan Rastislav Štefánik”



Milan Rastislav Štefánik (Košariská, 21 luglio 1880 – Ivanka pri Dunaji, 4 maggio 1919) è stato un politico slovacco, uno degli artefici - sul piano sia militare sia diplomatico – della Cecoslovacchia indipendente nel 1918. Figura poliedrica fu, oltre che diplomatico e generale dell'esercito francese, astronomo, Ministro della guerra e umanista. Insieme a Masaryk è considerato uno dei padri fondatori della Cecoslovacchia. In contatto con gli ambienti diplomatici francesi organizzò in Francia le legioni straniere formate da cechi e slovacchi che combatterono per l'indipendenza dall'Austria-Ungheria. Morì mentre ricopriva la carica di Ministro della Guerra della Prima Repubblica cecoslovacca precipitando a bordo di un Caproni Ca.33 presso il villaggio di Ivanka pri Dunaji vicino a Bratislava in un volo che lo riportava da Udine a Praga. Nell'incidente, oltre allo Štefánik, rimasero uccisi il tenente pilota Marinelli, un sergente pilota e il motorista dell'apparecchio. Alla sua memoria sono stati intitolati l'Osservatorio astronomico di Praga, l'Aeroporto di Bratislava e l'asteroide 3571 Milanštefánik (tratto da Wikipedia). 



Nome della Moneta
“100° Anniversario morte Milan Rastislav Štefánik”
Descrizione Moneta
Il disegno raffigura Milan Rastislav Štefánik in uniforme militare; a sinistra le scritte "SLOVENSKO" "MILAN RASTISLAV ŠTEFANIK" e gli anni "1880-1919"; a destra l'anno di emissione "2019", le iniziali dell'autore "PV" (Peter Valach) e il simbolo della Zecca di Kremnica “MK” (Mincovňa Kremnica). Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea. E’ inclusa nella Divisionale FDC "100° anniversario morte Milan Rastislav Štefánik", in una Coincard FDC e in busta filatelico-numismatica. Inoltre in un Cofanetto FS come emissione privata della Banca Nazionale della Slovacchia (Národná banka Slovenska) in occasione della presentazione della moneta e non sarà in vendita per i collezionisti !
Data di emissione
Emessa il 25 aprile 2019 per commemorare il 100° anniversario della morte di Milan Rastislav Štefánik.
Contorno
Scritta “SLOVENSKÁ REPUBLIKA”, seguita da una stella, una foglia di tiglio e un’altra stella.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Kremnica
Tiratura
1.000.000

Link di approfondimento

giovedì 30 maggio 2019

Portogallo 2019 - “500° Anniversario circumnavigazione di Ferdinando Magellano”



Ferdinando Magellano (Sabrosa, 17 ottobre 1480 – Mactan, 27 aprile 1521) è stato un esploratore e navigatore portoghese. Magellano intraprese, pur senza portarla a termine perché ucciso nelle odierne Filippine nel 1521, quella che sarebbe diventata la prima circumnavigazione del globo al servizio della corona spagnola di Carlo V di Spagna. Fu infatti il primo a raggiungere, partendo dall'Europa verso ovest, le Indie e – attraverso il passaggio a ovest da lui scoperto e successivamente chiamato Stretto di Magellano – il primo europeo a navigare nell'oceano Pacifico. La storia del suo viaggio è pervenuta tramite gli appunti di un suo uomo d'arme, il vicentino Antonio Pigafetta, che si adoperò per il resto della sua vita a mantenere viva la memoria di Magellano e della sua impresa storica. 
Il viaggio di Magellano dimostrò definitivamente quattro cose: che la Terra è una sfera; che la circonferenza del pianeta è maggiore di quanto avessero mai creduto tutti i geografi; che l'America poteva essere circumnavigata al pari del continente africano; che si perdono 24 ore se si segue il cammino del Sole da oriente ad occidente. Quest'ultima osservazione fornì le basi a nuove speculazioni di interesse fisico e metafisico sulla natura del tempo e dell'eternità.



Nome della Moneta
“500° Anniversario circumnavigazione di Ferdinando Magellano”
Descrizione Moneta
Il disegno raffigura il ritratto di Ferdinando Magellano, con a sinistra la scritta "2019 PORTUGAL"; a destra le scritte "1519 FERNAO DE MAGALHAES" e "CIRCUM NAVEGAÇÃO". Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea. Autore: Luís Filipe Abreu (la firma in basso a sinistra). E’ inclusa in un Folder FDC e in Folder FS.
Data di emissione
Emessa l'8 maggio 2019 per commemorare il 500° anniversario della circumnavigazione di Ferdinando Magellano.
Contorno
Finemente zigrinato con incisi sul bordo cinque stemmi araldici e sette castelli.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Lisbona
Tiratura
770.000


mercoledì 22 maggio 2019

Vaticano 2013 - “XXVIII giornata mondiale della gioventù”





La XXVIII Giornata mondiale della gioventù si è tenuta dal 23 al 28 luglio 2013 a Rio de Janeiro, in Brasile ed è stata presieduta da papa Francesco. Dopo Buenos Aires, nel 1987, la città brasiliana è la seconda dell'America del Sud ad essere sede dell'incontro internazionale dei giovani cattolici con il papa. La sede della XXVIII edizione della GMG è stata ufficializzata da papa Benedetto XVI il 21 agosto 2011, durante la celebrazione di chiusura della XXVI GMG di Madrid. Originariamente l'incontro di Rio era stato previsto per il 2014, secondo la cadenza triennale entrata nell'uso dal 2002 in poi, ma la concomitanza che si sarebbe creata con i mondiali di calcio fece propendere per l'anticipo di un anno. Il 7 febbraio 2012, durante la cerimonia di presentazione della GMG tenutasi nel  bairro di Glória e presieduta dall'arcivescovo di Rio de Janeiro Orani João Tempesta, è stato pubblicato il logo ufficiale ad opera del venticinquenne Gustavo Huguenin. Il 16 novembre 2012 Benedetto XVI realizza il messaggio ufficiale per la GMG di Rio. Il 28 novembre 2012 il sindaco e l'arcivescovo di Rio de Janeiro annunciano che la veglia di preghiera e la messa conclusiva si terranno a Guaratiba. Successivamente, a causa del maltempo, viene annunciato che la veglia e la messa si terranno a Copacabana. Il 7 maggio 2013 viene pubblicato il programma ufficiale del viaggio apostolico di Papa Francesco in Brasile (tratto da Wikipedia)


Nome della Moneta
“XXVIII giornata mondiale della gioventù”
Descrizione Moneta
Al centro della moneta la statua del Cristo Redentore, il famoso monumento di Rio de Janeiro; ai piedi della statua alcuni giovani esultanti; a destra il segno di zecca “R” e il nome dello scultore Patrizio Daniele “P. DANIELE”; intorno la scritta "XXVIII G.M.G. CITTÀ DEL VATICANO RIO 2013". Sul bordo esterno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l'Unione Europea.
E’ inclusa in un Folder FDC e in Busta filatelico-numismatica.
Data di emissione
Emessa il 15 ottobre 2013 per commemorare la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù, che ha avuto luogo a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 23 al 28 luglio 2013.
Contorno
Sei stelle a 5 punte e sei 2 in incuso su sfondo rigato. I 2 sono orientati alternativamente dal basso in alto e viceversa.
Metallo
Bimetallica. Parte esterna: rame-nichel; parte interna tre strati: nichel-ottone, nichel, nichel-ottone.
Diametro
25,75 mm
Spessore
2,20 mm
Peso
8,5 gr.
Zecca
Roma (R)
Tiratura
115.000